11.11.2014

“Emissione in atmosfera. Omissione dispositivi di contenimento”

Sarah Porrino,
Ambiente & Sicurezza, New Business Media, 2014, n. 21, p. 87.

Nota a sentenza Tribunale di Rovigo, 31 marzo 2014 (dep. 22 settembre 2014), Pres. Angeletti, Est. Varotto, Stigliano Messutti.
Il reato di cui all’art. 437 c.p. non sussiste allorché siano omessi impianti , apparecchi o segnali privi di funzione antinfortunistica. Le indagini epidemiologiche presentano idoneità probatoria in ordine alla dimostrazione del nesso di causa tra la condotta e l’evento “pericolo” (per un numero indeterminato di soggetti). Il reato di disastro innominato doloso è punibile anche in caso di dolo generico non essendo richiesto il dolo intenzionale.

Back to list