05.04.2018

Il tribunale di Sassari tratta della responsabilità penale correlata ad una bonifica mal eseguita

Con la sentenza 13 gennaio 2017 il GU del Tribunale di Sassari, per la prima volta, ha riconosciuto colpevoli del delitto di disastro colposo ambientale previsto dall’art. 434 c.p. i soggetti apicali di una Società, in relazione alla contaminazione dell’acqua di falda rinvenuta nel S.I.N. di Porto Torres. Fondamentali, ai fini della decisione, sono stati i rilievi espressi dalle consulenze tecniche sia di parte (in grado di condizionare il comportamento dei soggetti responsabili) che d’ufficio, poiché per la prima volta si è giunti – in presenza di un procedimento di bonifica in essere – ad una condanna per una bonifica mal eseguita.

Back to list