27.04.2004

“Decreto 16 gennaio 2004, n. 44: primi elementi di lettura sintetica”

Luciano Butti,
Ambiente & Sicurezza, Il Sole 24 Ore, 2004, n. 8, p. 16.

Da una prima analisi del decreto interministeriale 16 gennaio 2004, n. 44 emerge un articolato quadro teso a disciplinare, come recepimento della direttiva 199/13/CE, le emissioni di composti organici volatili prodotti da determinate attività produttive. E’ utile, quindi, analizzare, attraverso elementi di prima lettura, le novità introdotte dal provvedimento, definendo prima la base legislativa e il campo di applicazione ed esaminando, in seguito, gli obiettivi del D.M. n. 44/2004, i controlli e piano di gestione dei solventi, i criteri temporali di applicazione nonchè le eccezioni e le deroghe, le cui applicazioni costituiranno uno dei punti più delicati della nuova disciplina. Ad esempio, per ottenere alcune di esse, sarà necessario dimostrare che con le migliori tecniche disponibili non è possibile raggiungere i valori di emissione e che i valori più elevati raggiungibili non comportano rischi per la salute umana o per l’ambiente.

Back to list