06.02.2019

“Acque inquinate emunte: rientrano nella nozione di ‘rifiuto liquido'”

Ester Bonifacio,
Ambiente & Sicurezza, New Business Media, 2019, n. 2, p. 120.

Nota a sentenza TAR Umbria, sez. I, 22 ottobre 2018, n. 556, pres. Raffaele Potenza.
Stante la tassatività della disciplina relativa ai codici Cer contenuti nella decisione della Commissione europea 3 maggio 2000 n. 532, che esclude espressamente la configurabilità delle acque emunte dalla falda inquinata come “acque reflue”, le stesse devono farsi rientrare nella  nozione di “rifiuto liquido”.

Back to list