29.04.2019

La Corte di Giustizia condanna l’Italia per inadempimento agli obblighi previsti dalla direttiva sulle discariche di rifiuti

A seguito di ricorso per inadempimento da parte della Commissione europea, la Corte di Giustizia, con sentenza del 21.03.2019 (causa C-498/17), ha condannato l’Italia al pagamento delle spese processuali per non aver adempiuto ai c.d. “obblighi di completamento” dei provvedimenti già adottati dallo Stato membro ai sensi della Direttiva 1999/31. La Repubblica italiana, infatti, da una parte non aveva reso conformi le discariche precedentemente autorizzate e, dall’altra, non aveva chiuso quelle che non avevano ottenuto tale autorizzazione. A nulla vale, ha ricordato la CGUE, giustificare l’inadempimento invocando la situazione concernente l’ordinamento interno del Paese interessato.

Torna all'elenco