14.11.2019

Alcuni profili penalistici connessi alla lavorazione del “pastazzo” di agrumi

Con l’ordinanza n. 40236 del 2 ottobre 2019 la Corte di cassazione conferma alcuni principi già consolidati in relazione ai reati di:
1) scarico di acque reflue industriali non autorizzato, sanzionato dall’art. 137 d.lgs. 152/2006,
2) deposito incontrollato di rifiuti, sanzionato dall’art. 256 comma 2 d.lgs. 152/2006
connessi all’attività di lavorazione degli agrumi svolta a livello industriale.
Leggi la B&P News.

Torna all'elenco