24.04.2012

“Pubblicata la nuova disciplina su dragaggio e sedimenti”

Federico Peres,
Ambiente & Sicurezza, Il Sole 24 Ore, 2012, n. 8, p. 39.

Novità per sedimenti e dragaggi dall’art. 48, legge 24 marzo 2012, n. 27, di conversione del D.L. n. 1/2012 (cosiddetto decreto “competitività”). Rileva, innanzitutto, l’esclusione di questi materiali dal novero dei rifiuti; individuate tre possibili destinazioni per i materiali dragati all’interno di un SIN anche per esigenze diverse dalla bonifica, ad esempio per garantire la sicurezza della navigazione. Rimarcato il collegamento tra “progetto di dragaggio” e “interventi di bonifica” e confermata la procedura di approvazione. Prevista, infine, una disposizione transitoria per le opere il cui progetto, alla data del 24 marzo 2012, abbia concluso l’iter approvativo.

Back to list