19.05.2014

Commento al d.lg. 4 marzo 2014, n. 46 in attuazione della direttiva 2010/75/UE

Lo scorso 27 marzo è stato pubblicato in Gazzetta il d.lg. 4 marzo 2014, n. 46 in attuazione della direttiva 2010/75/UE, relativa alle emissioni industriali (cd. Direttiva IED); il decreto interviene sulla parte Il del Testo Unico Ambientale , aggiornando e coordinando le regole su autorizzazioni (AIA), controlli e sanzioni ambientali per le industrie a elevato potenziale inquinante. Tra le altre novità, viene introdotto l’obbligo per il gestore, a determinate condizioni, di predisporre la relazione di riferimento contenente le informazioni sullo stato di qualità del suolo e delle acque sotterranee, finalizzate a effettuare un raffronto con la situazione che verrà riscontrata al momento della cessazione definitiva delle attività. Un commento su questa e le altre novità introdotte dal decreto è pubblicato, a firma dell’avv. Luciano Butti e del dott. Attilio Balestreri, nel numero 9 di Ambiente&Sicurezza.

Back to list