09.11.2015

Novità e scadenze nel recepimento della Direttiva Seveso III

Con il D.Lg. n. 105 del 26 giugno 2015 è stata recepita la Direttiva 2012/18/UE.

La nuova normativa, nella primaria esigenza di adeguarsi alle classificazioni delle sostanze pericolose e delle miscele di cui al Regolamento CE n. 1272/2008 (c.d. CLP), intende perseguire il più ampio obiettivo di una riorganizzazione e semplificazione della materia e della sua applicazione.

In quest’ottica, pur non alterando la struttura fondamentale dell’abrogato D.Lg. 334/1999, il legislatore è quindi intervenuto:

  • adeguando l’elenco delle sostanze al sistema di classificazione di cui al Reg. CE n. 1272/2008;
  • ridefinendo il riparto di competenze tra Ministeri ed Enti territoriali, assegnando al Ministero dell’Ambiente un ruolo di coordinamento;
  • prevedendo una pianificazione delle ispezioni e intervenendo anche sull’impianto sanzionatorio;
  • introducendo una maggiore possibilità, per il pubblico, di accedere ai documenti amministrativi e di partecipare ai procedimenti autorizzatori.

L’articolo si propone di fornire una sintesi delle principali novità in tema di nozioni, adempimenti e scadenze.

 

Torna all'elenco