05.04.2018

Particolare tenuità del fatto e responsabilità 231: per la Cassazione sono istituti indipendenti

Con sentenza n. 9072 del 28.02.2018 la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso della Procura Generale di Firenze a seguito della pronuncia del Tribunale di Grosseto, il quale aveva escluso la responsabilità dell’ente ai sensi del d.lgs. 231/2001 nei casi in cui l’autore materiale venisse prosciolto per particolare tenuità del fatto ai sensi dell’art. 131-bis c.p. La Suprema Corte, al contrario, evidenzia come tale proscioglimento presupponga un reato integrato in tutti i suoi elementi costitutivi e, quindi, pienamente sussistente: a far venire meno la punibilità in concreto del reato è solo una valutazione discrezionale del Giudice in ordine alla concreta lesione del bene giuridico tutelato. In tal contesto, pertanto, si tratta comunque di un reato-presupposto che impone, alle condizioni di legge, la contestazione dell’illecito anche all’ente ai sensi del d.lgs. 231/2001.
Sul punto si può vedere il contributo di Marina Zalin sulla Circolare 231 (newsletter mensile di Rivista231.it) del mese di aprile 2018.

Torna all'elenco