06.02.2019

“Acque inquinate emunte: rientrano nella nozione di ‘rifiuto liquido'”

Ester Bonifacio,
Ambiente & Sicurezza, New Business Media, 2019, n. 2, p. 120.

Nota a sentenza TAR Umbria, sez. I, 22 ottobre 2018, n. 556, pres. Raffaele Potenza.
Stante la tassatività della disciplina relativa ai codici Cer contenuti nella decisione della Commissione europea 3 maggio 2000 n. 532, che esclude espressamente la configurabilità delle acque emunte dalla falda inquinata come “acque reflue”, le stesse devono farsi rientrare nella  nozione di “rifiuto liquido”.

Torna all'elenco