03.04.2019

End of Waste: la Corte di Giustizia non mette la parola fine (e non considera la Direttiva 2018/851/Ue)

Con la sentenza 28 marzo 2019 la Corte di Giustizia UE ha deciso sulle questioni pregiudiziali avanzate dalla Corte di Appello di Tallinn in tema di End of Waste. La sentenza non chiarisce definitivamente il quadro interpretativo e non risolve, pertanto, le criticità del mercato italiano del recupero seguite alla sentenza del Consiglio di stato del febbraio 2018. Va però segnalato che la Corte non ha tenuto conto, perché non applicabile al caso di specie, della Direttiva 2018/851/Ue e della correlata possibilità di definire criteri caso per caso nelle autorizzazioni al recupero. Leggi la B&P News dedicata.

Torna all'elenco