01.09.2019

“Bonifica: via libera al metodo analogico per determinare le csc delle sostante non tabellate”

Barbara Stefanelli,
Ambiente&Sicurezza, New Business Media, 2019, n. 8, p. 112.

Nota a sentenza Consiglio di Stato, sez. V, 10 aprile 2019, n. 2346.
In materia di interventi di bonifica nell’ambito delle procedure operative e amministrative da attivare, a carico del “responsabile dell’inquinamento”, al verificarsi di un evento potenzialmente contaminante, per la determinazione della soglia di concentrazione rilevante per le sostanze inquinanti non tabellate, è legittima l’utilizzazione di parametri fissati per sostanze con analoghe caratteristiche.

Back to list