21.10.2019

Il comportamento abnorme del lavoratore esclude la responsabilità del datore di lavoro che viola la normativa antinfortunistica?

Con la sentenza n. 37765 del 12 settembre 2019, la Corte di Cassazione ribadisce alcuni principi in tema di causalità, facendone applicazione nell’ambito degli infortuni sul lavoro. La questione riguarda, in particolare, il concetto di “comportamento abnorme” del lavoratore e l’idoneità di tale comportamento a recidere il nesso causale tra la violazione della normativa antinfortunistica ascrivibile al datore di lavoro e le conseguenze (morte o lesioni) subite dal lavoratore.
Leggi la B&P News.

Torna all'elenco