05.08.2014

“Sulle malattie professionali la Cassazione ha ribadito la “ragionevole certezza””

Francesca Masso,
A. Rizzo,
Ambiente & Sicurezza, New Business Media, 2014, n. 15, p. 18.

Commento a sentenza Cassazione Civile, Sezione Lavoro, 12 giugno 2014, n. 13342.
Ai fini del riconoscimento della malattia professionale non tabellata, spetta al lavoratore l’onere di provare il nesso causale tra malattia a e nocività dell’ambiente lavorativo. Questa prova deve essere fornita in termini di “ragionevole certezza” e in presenza di un “elevato grado di probabilità”.

Torna all'elenco